Rapinatori ancora in azione sulle strade della Bat e della provincia di Foggia. Un nuovo assalto, questa volta ai danni di un autotrasportatore, è avvenuto la notte scorsa sulla statale 16, all’altezza di San Ferdinando di Puglia. Qui un commando, composto da quattro persone a volto coperto, di cui una armata di fucile, ha rapinato un tir carico di prodotti alimentari, sequestrando l’uomo alla guida. La vittima, un 37enne originario di Grumo Appula, dipendente di una ditta di trasporti di Molfetta, è stata affiancata dai banditi, che erano a bordo di un’auto e costretta a fermarsi. Puntandogli contro l’arma, i malviventi hanno obbligato l’autotrasportatore a scendere dal mezzo e ad entrare in macchina, mentre uno di loro si è allontanato con il camion.

L’incubo per l’uomo è durato qualche chilometro, sino a quando non è stato rilasciato, senza telefonino, nei pressi di Cerignola. Ma qualcosa nel piano dei malviventi è andato comunque storto. Il tir, con tutto il suo carico, è rimasto impantanato nel fango ed è stato quindi abbandonato dai rapinatori in una strada di campagna. Superato lo shock iniziale, la vittima è riuscita a chiedere aiuto per poi sporgere denuncia presso il Commissariato di Polizia di Cerignola: gli agenti sono adesso sulle tracce dei banditi. Due giorni fa, un’altra rapina è stata messo a segno sulla statale 655 tra Foggia e Candela, dove un commando armato di kalashnikov ha assaltato due furgoni portavalori dell’istituto di vigilanza Cosmopol. Dopo aver esploso diversi colpi ed incendiato due autovetture, i malviventi sono riusciti a fuggire con un bottino di circa 3mila euro.