Il Comune di San Ferdinando di Puglia commemora le 5 vittime dell’eccidio del 9 febbraio 1948 con una doppia deposizione di fiori, al cimitero comunale e presso l’epigrafe dell’ex Palazzo dei Vigili in Piazza della Costituzione.

I militanti comunisti Giuseppe De Michele, Vincenzo Di Niso, Giuseppe Di Troia, Nicola Francone ed il piccolo Raffaele Riontino di appena 7 anni morirono quel giorno di 76 anni fa, sotto i colpi degli squadristi, alla vigilia delle elezioni politiche di aprile.

«La memoria collettiva di questa comunità venga tramandata negli anni – commenta la sindaca Arianna Camporeale – , per giungere fino alle nuove generazioni, con immutato rispetto per chi morì per un ideale. Gli effetti di quella stagione di odio e violenza siano monito in ogni momento, per promuovere il dialogo civile ed il confronto democratico».