Scuole nella BAT è gran fermento: nuovo dirigente all’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”

Scuole nella BAT è gran fermento: nuovo dirigente all’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”

In provincia tante nuove assegnazioni. Via libera al concorsone

Gran fermento nelle scuole della sesta provincia pugliese: a pochi giorni dal 1 settembre, data in cui si avvia in sostanza la nuova stagione scolastica, forse mai come quest’anno c’è un importante e rapido movimento per le reggenze dei dirigenti scolastici. I “presidi” naturalmente sono coloro i quali danno una fisionomia vera agli istituti scolastici considerando anche l’ormai nota autonomia scolastica e considerando anche la stagione nella quale si innescano i tanti cambi: è arrivato in porto, infatti, il concorsone per dirigenti scolastici che nei prossimi tre anni dovrebbe portare a 2900 nuove nomine da spalmare in tutte le regioni. Ma andiamo con ordine nella ingarbugliata matassa di nomine e nuovi arrivi. Partiamo infatti dalle riconferme cioè degli incarichi in scadenza ma riconfermati per il nuovo anno scolastico: ad Andria quattro scuole e cioè Vito Amatulli all’Istituto “Ettore Carafa”, Maria Teresa Natale alla scuola media “Vittorio Emanuele III – Dante Alighieri”, Francesca Attimonelli alla scuola media “Padre Vaccina” ed il 3° circolo didattico “Cotugno” che resta ad Addolorata Guarino. Quattro anche le conferme a Barletta dove Antonio Francesco Diviccaro resta all’Istituto “Garrone”, Francesco Saverio Messinese all’Istituto “Fieramosca”, Giuseppe Lagrasta al “Casardi” e Francesca Castellini al quarto circolo didattico “Don Uva”. A Trani, invece, sono tre le riconferme con Paola Valeria Gasbarro al primo circolo didattico “De Amicis”, Giuseppina Tota al secondo circolo didattico “Mons. Petronelli” ed Antonio De Salvia all’istituto “Rocca-Bovio-Palumbo”. Conferme anche a Bisceglie e Canosa di Puglia.

Capitolo nuove assegnazioni con il mutamento dell’incarico dirigenziale: Michelangelo Filannino, storico dirigente scolastico del Liceo Scientifico “R. Nuzzi” passerà al Liceo Classico “Carlo Troya” sempre nella città di Andria. Al suo posto, al “Nuzzi”, ci sarà l’arrivo di Nicoletta Ruggiero già dirigente nel primo circolo didattico “Oberdan”. Giuseppe Monopoli, invece, sarà il nuovo dirigente dell’Istituto “Jannuzzi” ad Andria passando dal circolo didattico di Terlizzi “San Giovanni Bosco”. Carmine Gissi, poi, passa dal CPIA BAT ubicato all’interno dell’Istituto “Salvemini” di Andria, alla reggenza dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di San Ferdinando di Puglia. A Trani cambio tra istituti per Michele Maggialetti che passa dal terzo circolo didattico “D’Annunzio” al quarto circolo didattico “Beltrani”. Da Trani, invece, passa a Barletta Gabriella Catacchio che dalla scuola “Baldassarre” si trasferisce all’Istituto Comprensivo “Pietro Paolo Mennea”. A Margherita, infine, Pasquale Sgaramella, avrà ancora la reggenza dell’Ipssar “Moro”.

Dei 1987 posti disponibili dal 1 settembre in tutta Italia per i dirigenti scolastici vincitori di concorso, sono 115 quelli assegnati alla Puglia e diverse sono le sedi vacanti ancora nella BAT e che in questi giorni saranno completate. Il primo circolo didattico “Oberdan” ad Andria è tra le sedi da colmare assieme alla scuola “Baldacchini-Manzoni” a Barletta, la scuola “Baldassarre” a Trani, il primo circolo didattico “De Amicis” di Bisceglie, e l’Istituto Comprensivo “Pietrocola – Mazzini” di Minervino e l’Istituto Comprensivo “Mazzini-De Cesare – Fermi” di Spinazzola.