Tragico incidente sul Gargano: morti padre e figlia di 7 mesi

Lo scontro in galleria: in fin di vita anche la madre. La famiglia è di San Ferdinando

Potrebbe essere stato un sorpasso azzardato la causa del gravissimo incidente avvenuto, ieri mattina, sulla strada statale 668, all’altezza di Mattinata, nella galleria San Benedetto. Tragico il bilancio: due i morti e quattro i feriti in gravi condizioni. A perdere la vita, il 34enne Antonio Penza, di San Ferdinando di Puglia e sua figlia Aurora, di soli 7 mesi. Tra le persone in codice rosso anche la mamma della bambina, in gravi condizioni, che era a bordo di un’altra vettura assieme ad alcuni parenti. Erano diretti al mare, poi il violentissimo impatto tra la loro Ford Focus ed una Fiat Punto che arrivava dalla direzione opposta. Nello scontro è rimasta coinvolta anche una terza vettura. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente, avvenuto all’ingresso della galleria “di Mattinata”, più volte segnalata per la sua elevata pericolosità. Immediato l’intervento degli operatori del 118, ma per padre e figlia non c’è stato nulla da fare. I feriti sono stati soccorsi e trasportati in ambulanza negli ospedali di Foggia e San Giovanni Rotondo, dove sono tuttora ricoverati. Sul posto anche un elicottero ed i vigili del fuoco di Manfredonia.

Difficili le operazioni di soccorso, a causa della scarsa visibilità in galleria e con i corpi dei feriti e delle vittime rimasti a lungo incastrati tra le lamiere. Il traffico è rimasto bloccato per diverse ore, con gli automobilisti che sono stati fatti deviare sulla provinciale 53. Ma i disagi alla circolazione sono la parte meno drammatica di una domenica d’estate finita, purtroppo, nel modo più tragico. Il sindaco di San Ferdinando di Puglia ha annunciato che, per il giorno delle esequie ed in concomitanza con i funerali, sarà proclamato il lutto cittadino.