Ecco PaleSTRANAtura 2019: valorizzazione del territorio attraverso lo sport

Il 10 e 12 maggio tappa a San Ferdinando di Puglia presso la Cava Cafiero

La sede del CONI POINT di Barletta ha ospitato la presentazione del progetto “paleSTRANAtura 2019”. Presenti il Presidente regionale del CONI Angelo Giliberto, il Delegato provinciale BAT Antonio Rutigliano, il sindaco di San Ferdinando di Puglia, Salvatore Puttilli e l’assessora allo sport del comune di Bisceglie, Vittoria Sasso.

Dopo il successo ottenuto nella passata edizione, il CONI Regionale Puglia ha confermato un progetto che si propone di conciliare la pratica dello sport per tutti con il rispetto dell’ambiente naturale che funge da palestra-laboratorio di diverse discipline sportive, allo scopo di educare le giovani generazioni alla pratica sportiva sostenibile all’aperto, in modo da farla diventare una sana abitudine.

Per questo sono state privilegiate discipline come la corsa campestre, la mountain bike, l’orienteering, il tiro con l’arco, il nordic walking, capaci di avvicinare cultura dello sport e cultura ambientale, promuovendone anche la conoscenza storica dei luoghi.

Il progetto si sviluppa attraverso dodici incontri in luoghi molto suggestivi dal punto di vista naturalistico e ricchi di storia e cultura: sei mattinate infrasettimanali saranno riservate alle classi V di diverse scuole primarie della provincia (ad oggi sono 18 le adesioni, per un totale di circa 60 classi e 1200 alunni) e sei riservate a tutte le famiglie (la domenica), sulla scia del progetto già realizzato “sport in cammino”.

LE DATE:
29 e 31 marzo: il 29 marzo è dedicato alle classi V della scuola primaria, con attività rivolte alla conoscenza del territorio e della storia di Canne della Battaglia, teatro delle guerre puniche tra romani e cartaginesi nel 216 a.c.. Visita del museo e della cittadella. Per la circostanza sarà attivato con le ferrovie dello stato l’utilizzo del trenino della suggestiva linea ferroviaria che collega Barletta e Spinazzola che provvederà al trasporto degli alunni dai comuni di Barletta, Canosa, Minervino e Spinazzola;

5 e 7 aprile: si andrà a Minervino Murge, presso il Santuario della Madonna del Sabato, realizzato su due livelli e con un prezioso affresco del Quattrocento, e la particolare Grotta di San Michele;

12 e 14 aprile: a Bisceglie presso il caratteristico Casale Zappino. Nella verde e profumata campagna in fiore e tra gli olivi secolari, si potrà visitare uno dei Casali meglio conservati, veri centri di residenza rurale nei secoli passati;

10 e 12 maggio: a San Ferdinando di Puglia, presso la suggestiva Cava Cafiero, negli ultimi anni trasformata da fonte di estrazione del marmo prima (già dal secolo scorso e fino agli anni ’70) e sito abbandonato poi, a splendido parco. La “Cava di Cafiero” è situata in contrada San Samuele, in agro di San Ferdinando di Puglia, a circa 3,5 Km dall’abitato e a poche centinaia di metri dal Fiume Ofanto. Il sito, che si estende su una superficie di circa otto ettari e si eleva mediamente di 60 metri sul livello del mare, rappresenta un punto privilegiato di osservazione del paesaggio della bassa Valle dell’Ofanto;

17 e 19 maggio: Ponte Romano di Canosa di Puglia. Il Ponte Romano posto sul tracciato della via Traiana ha consentito per molti secoli il collegamento tra Canosa e la Daunia, favorendo il superamento del fiume Ofanto. In tale contesto si andranno a realizzare attività sportive a tema e a sensibilizzare una zona del territorio fortemente a rischio ambientale. In collaborazione con il Comune di Canosa di Puglia e la Fondazione Archeologica Canosina;

24 e 26 maggio: a Spinazzola, in collaborazione con il Comune di Spinazzola, la ProLoco, le associazioni del territorio, ARIF ed Ente Parco nel parco dell’alta Murgia zona Cavone. Attività sportive tipiche del territorio, senza trascurare gli aspetti culturali legati anche al ritrovamento di reperti dell’era paleolitica.
La partecipazione a tutte le tappe è gratuita.