Dopo la scarcerazione continua a molestare la sua ex fidanzata

Dopo la scarcerazione continua a molestare la sua ex fidanzata

I Carabinieri eseguono un’ordinanza “Bis” ai danni di uno stalker recidivo

Era già stato arrestato l’aprile scorso Aurel Domi, cl. ’93, pregiudicato di origini albanesi ma da tempo residente a Stornara, quando i militari della Stazione di San Ferdinando di Puglia, coordinati dalla Compagnia di Cerignola con i colleghi della Stazione di Stornara, hanno eseguito nei suoi confronti una misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Foggia, che aveva pienamente accolto le risultanze delle indagini degli investigatori dell’Arma e la successiva richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica.

Tutto era partito da una denuncia presentata ai Carabinieri da una giovane di San Ferdinando di Puglia, molestata e minacciata dal suo ex compagno che voleva costringerla a riprendere la relazione sentimentale ormai interrotta. L’uomo era quindi dapprima stato sottoposto agli arresti domiciliari, poi all’obbligo di dimora, e infine era ritornato totalmente libero. Ed è stato a questo punto che ha ricominciato a molestare e a minacciare la ragazza, che non ha potuto fare altro che chiedere nuovamente aiuto ai Carabinieri. Nei giorni scorsi i militari della Stazione di San Ferdinando di Puglia, dopo aver riferito alla Procura della Repubblica di Foggia della ripresa dei comportamenti vessatori dell’uomo, lo hanno ancora una volta tratto in arresto, sottoponendolo nuovamente ai domiciliari, in esecuzione di una nuova ordinanza di custodia cautelare firmata ancora una volta dal GIP del Tribunale di Foggia.

Massima, come sempre, è l’attenzione dell’Arma sui casi di stalking e di violenza domestica e di genere, che troppo spesso, se non affrontati con tempestività e con la dovuta decisione, possono arrivare a conseguenze drammatiche.