Al via i lavori di Acquedotto Pugliese per il nuovo serbatoio di San Ferdinando

Al via i lavori di Acquedotto Pugliese per il nuovo serbatoio di San Ferdinando

Avrà una capacità di 6.000 mc di acqua, intervento in 12 mesi

Sono stati avviati i lavori del nuovo serbatoio idrico a servizio dell’abitato di San Ferdinando di Puglia. Il serbatoio, che a intervento ultimato avrà una capacità di 6.000 mc di acqua, è destinato all’accumulo e al successivo convogliamento della risorsa idrica per uso potabile.

Nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione di 2 vasche indipendenti, con pianta ad L di superficie pari a circa 550 mq, ciascuna della capacità di 3.000 mc. I manufatti saranno parzialmente interrati e ubicati nell’area del serbatoio esistente, in agro di San Ferdinando di Puglia, lontano da insediamenti e fonti di inquinamento.

Con la finalità di migliorare i valori dei carichi in rete nei punti più svantaggiati, è prevista, inoltre, la realizzazione di un tronco idrico, su via Foggia, del diametro di 450 mm e lunghezza di 400 m, e di un ulteriore tronco del diametro di 150 mm e lunghezza di 110 m.

A completamento degli interventi sulla rete idrica, si procederà all’inserimento di due pozzetti, destinati al collegamento con la futura condotta suburbana e alla realizzazione del nuovo distretto di origine della distribuzione urbana (Odu)

Con l’obiettivo di regolare la portata in ingresso alla rete dell’abitato di Trinitapoli, sulla condotta in arrivo da San Ferdinando, posta all’interno della camera di manovra del serbatoio di Trinitapoli, è prevista l’installazione di una valvola a fuso.

I lavori, del costo complessivo di 2,5 mln di euro, rientranti nel Programma Operativo FESR Puglia 2014-2020, saranno conclusi entro 12 mesi. Un nuovo, significativo intervento, che garantirà ai cittadini un servizio sempre più efficiente e in linea con l’impegno dell’Acquedotto a rispondere positivamente alle reali aspettative del territorio servito.