Rapina in centro a San Ferdinando di Puglia, ferito 62enne da colpo di pistola

Rapina in centro a San Ferdinando di Puglia, ferito 62enne da colpo di pistola

È successo dopo la fiaccolata contro il razzismo

Una rapina in pieno centro è stata messa a segno ieri sera a San Ferdinando di Puglia ai danni di un finanziere in pensione di 62 anni. Alle 23 circa l’uomo, mentre rientrava in casa in via Magenta, è stato affiancato da due malfattori. Per evitare che entrassero nella sua abitazione, la vittima ha dato loro dei soldi. Ma questo non è bastato. La coppia ha spinto il 62enne contro la porta di casa facendo scattare l’allarme. Spaventati i due rapinatori hanno esploso alcuni colpi di pistola per terra, ferendo accidentalmente la vittima al piede.

L’episodio si è verificato subito dopo la fiaccolata, a cui aveva partecipato anche la vittima, organizzata dalle parrocchie della città per dire “no al razzismo”, in seguito all’aggressione dei quattro pakistani avvenuta lo scorso 12 novembre. L’ex finanziere è stato trasportato all’ospedale “Dimiccoli” di Barletta dall’ambulanza del 118 di San Ferdinando non in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno fatto i rilievi e hanno avviato le indagini. Il 62enne è iscritto al circolo cittadino del Partito Democratico. La segreteria del Pd con un comunicato ha espresso “piena solidarietà, vicinanza e pronta guarigione al nostro iscritto per la vile azione criminale di cui è stato vittima”.