57^ Fiera del Carciofo, Puttilli: «Rilancio agricoltura»

Opportunità per il territorio e i suoi prodotti

Una sfida che il Comune di San Ferdinando di Puglia ha già raccolto da tempo: promuovere la propria produzione agricola attraversa  la “Fiera nazionale del Carciofo e del Prodotto ortofrutticolo”, giunta ormai alla 57esima edizione.  Un appuntamento che visto la sinergia di tanti imprenditori locali che hanno allestito in piazza della Costituzione stand per esporre i frutti della produzione locale, dai carciofi alle olive, dal vino all’olio.

«Crediamo che possa partire anche da questa città la possibilità di rilanciare il settore primario della nostra Regione, l’agricoltura – ha dichiarato il sindaco Puttilli -. Ma per fare questo lo Stato e l’Europa ci devono aiutare, perché è con l’estero che si gioca la partita della concorrenza spietata: se tutti rispettano le stesse regole, noi abbiamo le eccellenze per poter vincere. Il carciofo è sicuramente una nostra tipica prelibatezza ma abbiamo anche altre primizie come le pesche, le percoche, conosciute in tutta Italia. Il problema è poi riuscire a valorizzarle, risalendo la china della visibilità».

L’agricoltura come opportunità di sviluppo per l’imprenditoria giovanile, come ha sottolineato il presidente della provincia Barletta-Andria-Trani Nicola Giorgino: «Fino a qualche anno fa abbiamo inseguito il mito delle professioni per il futuro dei nostri giovani, ma oggi dobbiamo prendere atto di una realtà e di un contesto sociale mutato. La nostra è una terra di saperi e sapori, con tante peculiarità dell’economia agricola del Mezzogiorno ma purtroppo non siamo riusciti negli anni a creare forme di aggregazione, di condivisione che potessero essere all’avanguardia e, per esempio, ridurre i costi rispetto ad altre realtà. L’innovazione tecnologica in agricoltura, sostenuta dai giovani che siano pronti a investire le proprie capacità professionali in questo settore, rappresenta una straordinaria occasione di lavoro e sviluppo».